Mercoledì 27 maggio 2020

Il 27 maggio il Campus per la Democrazia vi invita online per il suo primo evento in lingua italiana. Il tema trattato sarà il passato, il presente, ed il futuro dell’educazione civica in Ticino.

Questo evento si rivolge a tutti coloro interessati all’educazione alla cittadinanza e alla partecipazione politica, in particolare agli attori nell’ambito dell’infanzia, della gioventù, dell’educazione e della migrazione, le associazioni e ONG così come insegnanti, ricercatori, politici ed enti pubblici. Tutti gli interessati sono però cordialmente benvenuti.

Piattaforma utilizzata: 

L’applicazione Zoom

Programma:

Apertura virtuale delle porte: 17.45

Discorso di benvenuto: 18.00

Il discorso di benvenuto sarà tenuto dall‘ On. Manuele Bertoli, Consigliere di Stato del Canton Ticino, Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport

Conferenza principale: Passato, presente e futuro dell’educazione civica in Ticino
Marcello Ostinelli, docente-ricercatore, SUPSI

Programmi paralleli (un programma dei seguenti da scegliere): 19.00

  • Approfondimento della conferenza principale, Marcello Ostinelli
  • La transizione verso la maggiore età. La „Festa dei 18-enni“ nei comuni ticinesi, Ilario Lodi, Pro Juventute
  •  Promuovere gli ideali delle Nazioni Unite partecipando alle Nazioni Unite:
    studenti del settore medio-superiore diventano diplomatici per qualche giorno, Aureliano Martini e Emma Broggini, Model United Nations
  • Scoprite quattro progetti concreti : ParteCipi, The Social Truck, Consiglio Cantonale dei Giovani, SmartxMe Mendrisio.

  • Approfondimento della presentazione introduttiva, Marcello Ostinelli, SUPSI

    Da quasi duecento anni l’educazione civica è presente nei programmi della scuola pubblica ticinese. Nel corso degli anni scopi, metodi e contenuti di questa materia sono stati pubblicamente discussi e progressivamente precisati ed approfonditi. La relazione propone un confronto critico di questi risultati con la concezione dell’educazione civica che si è affermata recentemente in Ticino in occasione della votazione popolare del 24 settembre 2017. La parte conclusiva della relazione ha carattere propositivo e si sofferma su compiti, obiettivi e sfide che attendono l’educazione civica nel prossimo futuro.

    L’atelier offrirà l’opportunità di discutere e di approfondire i tre aspetti esaminati nella relazione introduttiva: la storia dell’educazione civica in Ticino; il dibattito attuale; i compiti dell’educazione civica nel prossimo futuro.

    Moderatrice : Palma Grano, Ricercatrice in Educazione e Società

  • La transizione verso la maggiore età. La "Festa dei 18-enni" nei comuni ticinesi. Ilario Lodi, Pro Juventute

    La Festa dei 18-enni rappresenta, per numerose municipalità, un momento importante nel quale incontrare i giovani che stanno per vivere il passaggio all’età adulta.

    Cosa significa „divenire adulto“? Che significa, precisamente, ottenere alcuni diritti e dover invece rinunciare ad altri? Che cosa ci si aspetta dalla maggiore età?

    Tali questioni, assieme ovviamente a tante altre, rappresentano degli elementi di riflessione importanti per le municipalità che organizzano un momento di convivialità con coloro che stanno per entrare nel periodo della loro più fervida maturità.

    Pro Juventute organizza degli atelier nei comuni Ticinesi, momenti che si pongono lo scopo, in una prospettiva partecipativa, di costruire insieme ai giovani le fasi di transizione verso l’età adulta. Attraverso una serie di attività e di workshop, vogliamo lavorare ad alcuni concetti che contraddistinguono questo momento di passaggio; momenti carichi di senso e simbolicamente importantissimi.

  • Promuovere gli ideali delle Nazioni Unite partecipando alle Nazioni Unite: studenti del settore medio-superiore diventano diplomatici per qualche giorno, Aureliano Martini, docente di storia presso il Liceo cantonale di Lugano 2, Emma Broggini, studentessa di scienze politiche e Storia presso l'Università di Lucerna, Model United Nations

    Il progetto Model United Nations (MUN) vuole far dare l’opportunità ai giovani di sperimentare in prima persona cosa significhi essere un ambasciatore all’ONU, seguendo le regole di procedura e protocolli a cui si attengono i rappresentanti alle Nazioni Unite. La Conferenza TI-MUN è l’unico progetto MUN in Ticino e si rivolge principalmente agli studenti del settore medio-superiore. In questo incontro vi illustreremo la nostra proposta di attività, vi spiegheremo più nel dettaglio in cosa consiste la simulazione MUN a TI-MUN e cosa possono fare docenti – e adulti in generale – per aiutare i giovani a prepararsi all’evento.

  • Scoprite quattro progetti concreti

    • ParteCipi
    • The Social Truck
    • Consiglio Cantonale dei Giovani
    •  SmartxMe Mendrisio

Fine dell’evento: 20.15

Iscrizione:

Questo evento è accessibile gratuitamente e vi preghiamo di iscrivervi entro il 20 maggio 2020. 

Iscrizione "Passato, presente e futuro dell'educazione civica in Ticino" 27.05.2020

  • * Nella parte superiore di questa pagina potete trovare una descrizione dettagliata dei programmi paralleli. Per eventuali domande potete prendere contatto con noi: saremo lieti di rispondere ai vostri quesiti.
  • Scriveteci cosa vi aspettate da questo evento, in maniera che possiamo rendere il programma il più attrattivo possibile per tutti/e